Ricerca

Seguici sui social

BANDO di GARA

Rifugio Gazzaper nuova gestione
Rifugio "C. Battisti alla Gazza"

Maglietta CAI

maglietta cotone

Maglietta

maglietta tecnica

maglietta2020

 Puoi acquistarle
Presso la sede del CAI

NOTIZIARIO 2021

Rifugio
"Cesare Battisti" alla Gazza
Sentieri
Bocchetta Mosca
Grotta Bigonda
Prestigio
Rami bassi
Sengio Alto
Vista
Abisso Skilan
Buso della Rana

5 per 1000

 

5x1000cai1

Il mio 5 x mille a favore del C.A.I. di Valdagno

La Legge Finanziaria consente di destinare una quota dell’imposta sul reddito delle persone fisiche, pari al 5 per mille, a favore delle Associazioni di volontariato.

E’ possibile per il contribuente assegnare direttamente questa quota al C.A.I. Sezione di Valdagno, apponendo sui modelli di dichiarazione dei redditi (730, CUD, Unico) la propria firma ed il codice fiscale del C.A.I. Sezione di Valdagno nell’apposita casella

Il nostro Codice fiscale è

85000840240

Ricordiamo che la scelta del 5 per mille e quella dell’8 per mille non sono il alcun modo alternative fra loro.

Inoltre questa scelta, come quella dell’8 per mille, non è una tassa in più e quindi non comporta ulteriori esborsi per il contribuente.

Più amici firmeranno e maggiore sarà il contributo che si potrà destinare alle nostre iniziative.

PRODOTTI DISPONIBILI PRESSO LA NOSTRA SEGRETERIA:


Abbigliamento

Editoria - Mappe - Manuali


Gadget


Alimenti

 

puoi acquistare la t-shirt presso il rifugio cesare battisti

 o chiamando il 335 5869775

 

 

 

 

Altro materiale disponibile a livello nazionale:
In questa sezione si possono visualizzare attraverso i seguenti links i prodotti editoriali del CAI, i libri, i manuali e gli annuari che  sono acquistabili nelle sezioni e/o in libreria.

 

1922 NASCITA DELLA SEZIONE

E' un gruppo organizzato di alpinisti operanti nel contesto generale della Società Sportiva Pasubio ed attratti dalle nobili finalità del C.A.I. a voler la nascita di una propria sezione alpinistica.

Il primo nucleo di amici appassionati di alpinismo è formato da professionisti ed esercenti, vale a dire della classe borghese di Valdagno, che poteva avere i mezzi per praticare una tale passione e programmare attività e iniziative alpinistiche nello spirito dello statuto.

Oltre a questi sembra ci fossero anche degli studenti universitari. All'interno del C.A.I. nazionale, fin dal 1905, era sorto il S.U.C.A.I. (Studenti Universitari C.A.I.) e ad esso risulta iscritto sin dal 1922, stesso anno di fondazione della Sezione valdagnese, Arturo Zanuso, che sarà il secondo presidente.

Per animare questo primo gruppo non poteva che essere una persona qualificata e di elevato livello morale, sostenuta dall'amore per la montagna.

 

Tratto da "75 anni di storia C.A.I. Valdagno".

 

 

PRESIDENTI DI SEZIONE DAL 1922:

 

Enrico Soprana 2013 -
  Michele Filotto 2011 - 2013
  Redento Peserco 2006 - 2011
  Silvio Soldà 2005 - 2006
  Francesco Fiori 2002 - 2005
  Ennio Maraschin 1998 - 2002
  Arduo Besco 1990 - 1998

Carlo Bonani 1989 - 1990
  Umberto Fausto 1986 - 1989
  Andrea Tonin 1982 - 1986
  Redento Peserico 1978 - 1982
  Alessandro Cocco 1976 -1978
  Vincenzo Costantin 1974 - 1976
  Luigi Bortolaso 1969 - 1974
  Giunio Pellizzari 1965 - 1969
  Aldo Randon 1964 - 1965
  Giampaolo Tassi 1961 - 1964
   Roberto Soprana 1959 - 1961
 Romano Basso 1954 - 1959
 Paolo Marzotto 1950 - 1954
 Luigi Rossettini 1946 - 1950
 Francesco Dal pra 1945 - 1946
 Ettore Crosara 1942 - 1945
 Gaetano Crosara 1936 - 1942
 Ottone Menato 1931 - 1935
 Giuseppe Dalle Ore 1927 - 1931
Arturo Zanuso 1925 - 1927
Carlo Pizzati 1922 - 1925

La sezione CAI di Valdagno è organizzata in gruppi di interesse che a loro volta ....bla,bla,blabla,bla,blabla,bla,blabla,bla,blabla,bla,blabla,bla,blabla,bla,bla

 

Gruppo Escursioni e Gite
Si occupa di organizzare escursioni etc.etc. bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla,

La Scuola di Montagna intitolata a "gino Soldà" opera in collaborazione con altre sezioni per organizzare corsi di....b bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla,
bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla,
bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, b bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla,
bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla, bla,